cascatella del Ribordone

I CORSI D’ACQUA IN VALCHIUSELLA

La Valchiusella è terra ricca d’acqua, sia di polle, pozzi, sorgenti e canali, sia di torrenti. Vi son oltre cento corsi d’acqua. Vediamone alcuni:

CHIUSELLA: questo torrente è il corso d’acqua principale della valle cui dà il nome. Nasce dalle pendici del Monte Marzo. Nel corso dei millenni la sua struttura è molto cambiata. Esso ha formato una sua propria morena nei pressi di San Martino Canavese e Vialfrè, depositando cumuli di detriti dopo le glaciazioni. Il suo primitivo percorso, si suppone, lo portava a sfociare nella Dora Baltea all’incirca nella zona che oggi è occupata dal centro abitato di Banchette. Durante le glaciazioni, il dilatarsi del bacino della Dora Baltea avrebbe sospinto il corso del Chiusella verso ovest ed è per questo che oggi sfocia sempre nella Dora, ma dalla parte di Cerone, una frazione del comune di Strambino. Durante questo lungo periodo di cambiamento, il torrente passò per un certo periodo verso Castellamonte e probabilmente per un determinato lasso di tempo fu un affluente del torrente Orco. L’attuale corso risale all’incirca al periodo della glaciazione di Würm, quindi in seguito al ritirarsi dell’enorme ghiacciaio valdostano. Si noterà infatti che il corso inferiore del torrente forma quello che in gergo è denominato “gomito di cattura” mutando bruscamente la sua direzione verso est.

All’altezza della località Ponte dei Preti (Strambinello) sono stati rinvenuti sul greto del Chiusella fossili marini del Pilocene piemontese, vale a dire risalenti a circa cinque milioni di anni fa.

Nel suo cammino verso la pianura il Chiusella bagna Talorno, Fondo e Trausella, poi forma un laghetto artificiale nel bacino compreso tra Vistrorio e Vidracco.

Molte sono state le sue piene, le principali delle quali hanno devastato l’abitato di Fondo nel XVII secolo e lambito pericolosamente Trausella. L’ultima perigliosa “bizza” del torrente si è verificata nell’estate del 1981, quando ha raggiunto l’altezza del ponte di Trausella.

Dolore di molti contadini, ad ogni piena, le sue acque inghiottivano interi appezzamenti di terreno costati denari e fatica. Ricordava un contadino di Drusacco di aver comprato un terreno da coltivare sulle sue rive tra le due guerre mondiali per coltivarlo e di non averlo mai potuto fare, poiché il torrente lo inghiottì pochi giorni dopo l’acquisto.

Il Chiusella ha però portato anche benessere economico: molti furono i magli e i mulini nella zona compresa tra Drusacco e Gauna, che funzionarono grazie al corso delle sue acque e sempre in favore ad esse poterono sorgere e funzionare le prime centraline elettriche.

il Chiusella in alta valle con un canoista

SAVENCA: è il maggiore affluente del Chiusella nel quale sfocia tra Vistrorio e Issiglio, formando una miniatura di anfiteatro morenico. Nella zona a monte di Issiglio forma anche una sua piccola valle. Il suo nome, che anticamente era Savenga, significa valle dell’oro.

A questo torrente è legata la mitica leggenda del Gal Verì, ovvero il Gallo Cedrone. Il Gal Verì aveva un particolare canto che potevano udire solo i giovani che avessero compiuto vent’anni, un mese e un giorno. Chi seguiva quel canto flautato, poteva essere condotto in Valsavenca a scoprire la miniera d’oro dei Salassi che fu da essi sepolta e nascosta all’arrivo degli invasori romani.

ASSA: è il torrente che corre a nord est del centro di Brosso, dove forma la sua piccola valle. Il suo nome deriverebbe, secondo il Du Change dal latino Ab ascia = a lato, secondo il Porro invece il suo nome primordiale era Ansa, per via delle tante insenature. Ad esso attinsero le varie fucine della zona e dalla vasca artificiale presero forza le dinamo della locale miniera. Poco distante dall’abitato di Brosso forma una bellissima cascata, poi il suo corso scende verso Calea mescolandosi ben presto con quelle del Riofreddo. Anche il suo corso forma una piccola morena denominata Calussa.

cascatella dell’Assa

BERSELLA: è il pittoresco torrente che scende a picco dalle montagne sopra Traversella. Il suo nome ha radice celtica da “bes” = gemello ed “Ella” = acqua, per cui sarebbe stato così denominato poiché simile (gemello) del Chiusella. Pare addirittura che i romani lo avessero in un primo tempo scambiato per la sorgente del Chiusella. Il Du Change invece lo farebbe derivare dal luogo di pascolo attiguo: “Pasturam per totam bersam in foresta nostra”, o ancora da “bersare”, ovvero circondare, difatti a colpo d’occhio sembra che abbracci Traversella. È il maggiore affluente del Chiusella che si trovi in alta valle.

RIO GORGO: è un piccolo corso d’acqua che lambisce la periferia di Meugliano. Il suo nome deriverebbe dalle sue acque in continuo rigurgito.

RIO NANT: nasce dalla zona a monte di Vico denominata Prà di Nant. Il suo nome trae origine da un vocabolo celtico: nant infatti significa corso d’acqua. Scorre a molti metri sotto la piazza principale di Vico e dalle sue acque negli anni ’60 del secolo scorso si alimentava la fontanella posta al centro. Una sua piena devastò parte del paese nel 1879 (vedi pagina). Sfocia nel Chiusella tra Novareglia e Meugliano.

RIO TARVA: forma una piccola valle che confluisce nella zona in cui sorge Succinto. Diceva un adagio dei nostri vecchi: “non esiste barba d’uomo che possa guadare il Tarva”, questo a motivo dell’impetuosità delle sue acque.

BUSUN: è un ruscello che corre nei pressi di Rueglio e trae origine dalla voce dialettale piemontese, a sua volta d’origine celtica, “busa”, ossia escremento di mucca.

Altri piccoli rii o ruscelli sono(in ordine alfabetico): Rio Alpaccio (Brosso) – Rio Arlens (Vico) – Rio Auri (Issiglio) – Rio Avranco (Vico) – Rio Balme (Alta Valle) – Rio Balmello (Drusacco) – Rio Bello (Rueglio) – Rio Biola (Lugnacco) – Rio Bleconio (Brosso) – Rio Bordevolo (Traversella) – Rio Borra (Traversella) – Rio Buzen (Trausella) – Rio Cambrere (Vidracco) – Rio Canale (Drusacco) – Rio Canapre (Alice) – Rio Candele (Vico) – Rio Cassiner (Issiglio) – Rio Cappia (Cappia) – Rio Carairino (Alta Valle) – Rio Caras (Vico) – Rio Cabonella (Chiara) – Rio Casciner (Issiglio) – Rio Cavallaria (Issiglio) – Rio Cenai (Rueglio) – Rio Cernaia (Rueglio) – Rio Chiara (Chiara) – Rio Cimau (Drusacco) – Rio Civeno (Vidracco) – Rio Comba (Alta Valle) – Rio Conivolo (Traversella) – Rio Corde (Traversella) – Rio Corni (Vico) – Rio Corno (Alta Valle) – Rio Crocetta (Traversella – Pecco – Rueglio) – Rio Cronna (Trausella) – Rio Crosi (Rueglio) – Rio Cumà (Traversella) – Rio Dondogna (Vico) – Rio Farley (Vico) – Rio Fasola (Rueglio) – Rio Finestra (Trausella) – Rio Fontana (Vico) – Rio Fontana Vecchia (Alta Valle) – Rio Fonti (Vico) – Rio Frascallo (Vico) – Rio Fredda (Vico) – Rio Freddo (Brosso) – Rio Fresco (Vidracco) – Roggia Gattino (Novareglia) – Rio Giassetti (Gauna) – Rio Giassetto (Traversella) – Rio Grande (Rueglio) – Rio Gui (Trausella) – Rio Lavasetto (Brosso) – Rio Lupo (Traversella) – Rio Madan (Alta Valle) – Rio Mares (Alta Valle) – Roggia Marta (Meugliano) – Rio Martino (Rueglio) – Roggia Marra (Alice) – Rio Meugliasco (Meugliano e Inverso) – Rio Mezzano (Alta Valle) – Rio Molera (Traversella) – Rio Molino (Brosso e Meugliano) – Roggia Molino (Alta Valle e Gauna) – Rio Molfetta (Meugliano) – Rio Montaner (Traversella) – Rio Morto (Traversella e Vidracco) – Rio Muanda (Traversella) – Rio Mussern (Trausella) – Rio Nanter (Inverso) – Rio Noce (Drusacco) – Rio Oraglio (Rueglio) – Rio Palas (Inverso) – Rio Passoir (Rueglio) – Rio Peira (Alta Valle) – Rio Pene o Peire o Perie (Rueglio) – Rio Pera (Alta Valle) – Rio Pettine (Inverso) – Rio Pertusà (Traversella) – Rio Piera (Rueglio) – Rio Pissa (Vico e Issiglio) – Rio Pizzola (Drusacco) – Rio Pontetto Sardus (Issiglio e Vistrorio) – Rio Prée (Meugliano) – Rio Prin (Inverso) – Rio Quaglie (Vistrorio) – Rio Recrosio (Gauna) – Rio Ribordone (Alta Valle) – Rio Riondetto (Gauna) – Rio Rivesso (Brosso) – Rio Rossiglio (Traversella) – Rio Rovera (Rueglio) – Rio Rudella (Drusacco) – Rio Salane (Trausella) – Rio Saler (Alta Valle) – Rio Scala (Lugnacco) – Rio Scaletta (Vico) – Rio Secche (Alice) – Rio Spartore (Vico) – Rio Stantera (Issiglio) – Rio Teppe (Traversella) – Rio Truseisa (Inverso) – Rio Umberne (Rueglio) – Rio Urai (Rueglio) – Rio Vai (Novareglia) – Rio Valbona (Traversella) – Rio Valcolba (Vidracco) – Rio Vassoia (Vidracco) – Rio Viasca (Traversella e Vico) – Rio Vola (Alta Valle) – Rio Zuccariello (Rueglio).

il ponte di Trausella caduto dopo la piena del 1981

METEO

Valchiusella
20 settembre 2014, 15:56
Nuvoloso
Nuvoloso
20°C
Temperatura percepita: 21°C
Pressione: 1020 mb
Umidità: 67%
Vento: 1 m/s SSE
Raffiche di vento: 2 m/s
Alba: 07:13
Tramonto: 19:31
Previsione 20 settembre 2014
Giorno
Prevalentemente Nuvoloso con Temporali
Prevalentemente Nuvoloso con Temporali
19°C
Vento: 0 m/s NE
Raffiche di vento: 2 m/s
Previsione 21 settembre 2014
Giorno
Parzialmente Soleggiato con Temporali
Parzialmente Soleggiato con Temporali
22°C
Vento: 1 m/s NO
Raffiche di vento: 2 m/s