MERCATI E FIERE (obsoleto)

MERCATI  E  FIERE  IN  VALCHIUSELLA

Mercato a VicoHa origini remote la consuetudine di allestire mercati e fiere in tutta la valle. I mercati sono a cadenza settimanale e fino agli anni ’80 del secolo scorso, la “piazza” più importante e fornita della Valchiusella era senza dubbio quella di Traversella. Ogni giovedì si trovavano all’appuntamento tutti i malgari delle borgate montane, la numerosa popolazione del paese e dei villaggi di fondo valle. Fu istituito in epoca napoleonica con quelli di Vico e Rueglio. Più recenti sono quelli di Brosso e Vistrorio: quest’ultimo venne stabilito con regio decreto di re Carlo Alberto di Savoia. Si legge nell’atto costitutivo del 5 luglio 1833:

CARLO ALBERTO Re di Sardegna, di Cipro e di Gerusalemme, Duca di Savoia e di Genova, Principe di Piemonte.

Ha avuto a noi ricorso il comune di Vistrorio, Provincia di Ivrea, e ci ha umilmente supplicati a volergli concedere la facoltà di tenere un mercato nel giorno di mercoledì di ciascheduna settimana. Ci siamo ben di buon determinati ad accogliere favorevolmente le fattesi supplicazioni, mossi principalmente dalla considerazione che l’implorato stabilimento sarà per ritornare a vantaggio non tanto del comune ricorrente, quant’anche a non pochi comuni componenti le Valli di Chiusella, Brosso e Traversella, le quali per la formazione di una nuova strada avvicinante queste valli, saranno in grado di approfittare di un tale mercato. Epperciò, per le presenze di nostra certa scienza, regia autorità, avuto il parere del nostro Consiglio, abbiamo conceduto e concediamo al comune ricorrente la facoltà di aprire e tenere un mercato nel giorno di mercoledì di ciascheduna settimana e mediante il pagamento della finanza di lire centoventi e l’esatta osservanza delle vigenti leggi sulle gabelle, non che di conti prescritte, alla quale mandiamo di interinare le presenti che tale nostra mente…

Date ai Bagni di Valvieri il cinque del mese di luglio, l’anno del Signore mille ottocento trentatre e del Regno nostro il terzo.

Anche le fiere furono in passato più di oggi, momenti di ritrovo, scambio e commercio. Nei centri di Vico e Rueglio ne esistono due zootecniche e mercantesche, d’Autunno e di Primavera, istituite con regio decreto di Maria Cristina, mentre ad Alice si svolge una ragguardevole fiera zootecnica. Le fiere di Vico e Rueglio erano molto attese per comperare gli attrezzi da lavoro e per l’acquisto e l’esamina del bestiame.

Tutto si svolgeva in modo molto semplice: bastava la parola data e una stretta di mano, poi si concludeva l’affare davanti a un buon bicchiere di vino in osteria. Gente semplice e onesta d’un tempo!

APPUNTAMENTI DI MERCATO SETTIMANALE:

Lunedì  mattina

Vico

Martedì mattina

Brosso

Mercoledì mattina

Vistrorio

Giovedì mattina

Traversella e Trausella

Sabato mattina

Rueglio

Sabato pomeriggio

Pecco

APPUNTAMENTI DELLE FIERE STAGIONALI

Secondo sabato di maggio

Vico

Ultimo sabato di maggio

Rueglio

Secondo sabato di ottobre

Vico

Ultimo sabato di ottobre

Rueglio

Intorno all’11 novembre

Alice

 Contrattazione alla fiera di VicoNella foto in alto il mercato di Vico nel XIX secolo. In basso la contrattazione alla fiera di Vico intorno al 1970.

RESPONSABILE DEL SITO

AMMINISTRATORE

BVOLMC62M09E379C
EDITORS
Andrea Tiloca, Mauro Gillio, Enrico Bovio
SOCIAL LINKS
STATISTICHE
  • 261.024 visite
Traduci »