Conoscere la Valchiusella tra presente e passato

Partendo dalla bassa valle, che inizia subito dopo Baldissero Canavese, incontriamo Vidracco  e conducendo un lungo percorso, pieno di posti suggestivi, andiamo alle frazioni dell’alta valle nel comune di Traversella. In questo itinere, potremmo incontrare gli abitanti della valle. Gente di poche pretese e laboriosa, che ha alle spalle una lunga storia e una tradizione ricca di leggende. Ogni villaggio ha, per i suoi paesani, un soprannome antico che molte volte si perde nella notte dei tempi. Per alcuni si tratta di “stranom” (questo è il termine dialettale) inerenti alle attività lavorative, alla morfologia del territorio, per altri invece l’etimo deriva dal carattere dei paesani e qui forse qualcuno se ne avrà a male. Anche chi scrive non è molto soddisfatto del soprannome dei vicolesi, essendo le sue radici inserite in questo paese, nè piacerà molto il loro ai traversellesi, ai drusacchesi o ai ruegliesi, che personalmente non riconosco nei sopranomi affibbiatigli, ma occorre accettarli di buon grado e con una certa dose di ironia, pensando che essi venivano sovente coniati dagli abitanti dei paesi vicini, magari gelosi o astiosi.

STRANOM ‘DLA GEINT ‘DLA VALCIUSELA (soprannomi della gente della Valchiusella):

(in piemontese la “O” si legge “U” e la “U” si legge come una “U” francese. La “O” accentata è la “O” normale – Grafia e fonologia piemontese)

VIDRACCO: Ghèt (gatti) oppure Rompa pere (spacca pietre) a causa delle locali cave.

ISSIGLIO: Gaves (gente gol gozzo) tipico di molte altre località piemontesi.

VISTRORIO: Avochet (avvocati) o Badali at Vistror ch’as lauden das par lor (badali di Vistrorio che si lodano da soli).

LUGNACCO: Ghèt (gatti) come a Vidracco

PECCO: Pecarin (pecchesi)

GAUNA: Raneèr (acchiappa rane)

ALICE: Pavèt o Cioater (chiodai) per la presenza di molte officine di fabbri.

RUEGLIO: Sopata bindei che ‘t nòc a fan i tapei (scuotitori nastri, che di notte fanno i covoni – nel senso di gente che …le combina di sorpresa – i nastri vanno intesi come “lacci” che producevano, in canapa, le donne ruegliesi)

TRAUSELLA: Ranteèn (acchiappa rane) come a Gauna ma con termine differente

INVERSO: Baghit (bacchette letteralmente, ma che significa attaccabrighe)

TRAVERSELLA: Badui (portatori di “badul” che era un bastone che si portava a spalle e alla cui estremità si attaccavano i recipienti di rame) oppure Faos e falüppe (falsi e malparlanti – la “faluppa” è un bozzolo mal riuscito del baco da seta o una pannocchia guasta )

DRUSACCO: Sbarlacieen o sbergiaflà (presuntuosi e vanitosi)

NOVAREGLIA: Rascit (raschietti)

MEUGLIANO: Cusat (zucchini, zucche)

VICO: Ret mufii (topi ammuffiti – a causa del carattere poco aperto) oppure Lapaffe (ingordi, divoratori che si gettano sul cibo senza riguardo – occorre dire che nell’antico dialetto di Vico la “S” si sostituiva con la “F” da qui “lapaffe” che altrimenti sarebbe “lapasse” usato come dispregiativo,dove in piemontese la “lappa” è la lingua).

BROSSO: Brusa fer (brucia ferro, fonditori) o Folit (folletti). Tutti e due sono riferiti al lavoro in miniera. Folit si è molto diffuso come sinonimo di sciocco (per i saporiti racconti che facevano malignamente i vicolesi sulla presunta stupidità dei brossesi) ma in effetti vuol dire folletto, spiritello magico che lavora in miniera con “poteri straordinari”.

Altro particolare da sottolineare sono i costumi tipici di ogni paese. Il più famoso è forse il Frok di Rueglio, ma non sono da trascurare nemmeno quelli degli altri paesi. Sono abbigliamenti semplici, poco costosi, creati perlopiù nel XIX secolo. Ecco il costume tipico di Trausella in questa immagine scattata intorno al 1930, dove le donne portano sul capo un mucchio di letame. il trasporto di letame o di altri pesi sul capo, col tipico Pajet, fatto con canne intrecciate, era prerogativa delle donne valchiusellesi.

Trausella-costume12

Il tempo che fa
Valchiusella
26 aprile 2017, 13:46
Coperto
Coperto
11°C
Temperatura percepita: 13°C
Pressione: 1010 mb
Umidità: 73%
Vento: 1 m/s OSO
Raffiche di vento: 2 m/s
Alba: 06:24
Tramonto: 20:29
Previsione 26 aprile 2017
Giorno
Temporali
Temporali
12°C
Vento: 1 m/s NO
Raffiche di vento: 2 m/s
Previsione 27 aprile 2017
Giorno
Coperto
Coperto
11°C
Vento: 1 m/s NNO
Raffiche di vento: 2 m/s