LA LEGGENDA DEL BASILISCO

Il Basilisco, piccolo serpente con la cresta da gallo lungo poche decine di centimetri, sarebbe, secondo le antiche credenze, la creatura più mortale in assoluto, infatti ancora oggi da alcuni anziani è considerato un essere dal morso velenosissimo, in grado di addormentare e uccidere con il solo sguardo uomini e animali.

La leggenda del Basilisco si perde nella notte dei tempi. In tutta Europa si trovano scritti, affreschi e sculture che lo rappresentano.

Si dice che il Basilisco nasca da un uovo di gallo, covato per anni da un serpente o da un rospo.

Sono innumerevoli le testimonianze di anziani che, per sentito dire a loro volta dai propri avi, raccontano storie incredibili sul Basilisco, su come molte persone siano state addormentate dal suo sguardo o dall’utilizzo del suo dente bollito come rimedio per il morso della vipera.


Una famiglia Valchiusellese  conserva da molte generazioni due reperti eccezionali , secondo i loro avi sono l’osso e il dente del temuto Basilisco.

Copia di DSCN0587

(foto dell’osso, lughezza circa 4 mm)

Copia di DSCN0584

( foto del dente, lunghezza 6 mm)

RESPONSABILE DEL SITO

AMMINISTRATORE

BVOLMC62M09E379C
EDITORS
Andrea Tiloca, Mauro Gillio, Enrico Bovio
SOCIAL LINKS
STATISTICHE
  • 279.134 visite
Traduci »