Conoscere la Valchiusella tra presente e passato

Croce in cima Bossola

LA CROCE IN CIMA BOSSOLA

L’usanza di piazzare una croce sulla punta delle montagne ha antiche origini devozionali. Col tempo la croce ha assunto il ruolo di simbolo non solo religioso, ma altresì di oggetto identificativo proprio della cultura europea, la quale si è sviluppata attorno al cristianesimo.

Sulle più importanti cime alpine svetta una croce, costruita con vari materiali e issata, magari con sacrificio, dagli appassionati della montagna.

Anche la Valchiusella vanta le sue “croci montane”. La prima fu quella del Monte Marzo (2756 m.s.l.m.) eretta nel 1933, poi vi fu quella di Monfandì (2820 m.s.l.m.) datata 1954 e quella del Monte Giavino (2766 m.s.l.m.) portata nel 1964 dai priori di San Bernardo di Fondo.

PICT0085

Nella foto: don Silvio Margherio e don Guido Griffo su Monte Marzo negli anni settanta

Dal 2 ottobre 2010 anche Cima Bossola (1510 m.s.l.m. nel territorio comunale e parrocchiale di Rueglio), ha la sua croce.

La salita a Cima Bossola non presenta particolari difficoltà o insidie. Salendo, l’escursionista incontrerà prima la statua della Madonna della Palestina che, dal 1997, domina un largo pianoro a pochi passi dal piano del Benecchio.

Croce in cima Bossola (1)L’idea di porre una croce su questa punta panoramica, che è simbolo degli appassionati di montagna e di sci valchiusellesi, poiché proprio qui, negli anni ’60 del secolo scorso, sorse il primo impianto sciistico valligiano, è stata di Stefano Voiglio, un montanaro assiduo, alacre camminatore e sciatore.

Stefano Voiglio si è cimentato anche nella costruzione di questa croce lignea assieme a Paolo Bellotti. Costruita e levigata, incisa con la scritta: “Cima Bossola 1510 mt.” è stata poi trasportata sulla punta da un gruppo affiatato di amici della montagna capeggiato da Voiglio e composto da Renzo Boglino, Pier Domenico Iorio, Paolo Benone e figli e Ezio Boglino. Da notare il fatto che questo gruppo di volenterosi sia composto da valligiani tutti con radici di Inverso.

Croce in cima Bossola (4)

Cima Bossola infatti, pur appartenendo amministrativamente a Rueglio, nel suo versante nord si protende dalla parte di Inverso e Traversella ed è per questo molto frequentata anche dai paesani dell’Alta Valle.

Anche per tale motivo, a noi che volgiamo lo sguardo lassù, piace pensare che questa croce possa divenire tratto d’unione tra l’alta e la bassa Valchiusella ed avvicinare sempre di più gli intenti e le opere degli uomini di buona volontà che abitano e lavorano nei due versanti della piccola valle prealpina.

Grazie quindi a Stefano Voiglio e alla sua “squadra” che promette di salire presto ai 2000 metri della Punta Liun, per dotare anche questa altura della sua croce.

Croce in cima Bossola (2)

Croce in cima Bossola (3)

le fotografie a colori di questa pagina sono di Nico Arnodo

Il tempo che fa
Valchiusella
29 maggio 2017, 13:42
Prevalentemente Soleggiato
Prevalentemente Soleggiato
24°C
Temperatura percepita: 29°C
Pressione: 1020 mb
Umidità: 49%
Vento: 1 m/s ENE
Raffiche di vento: 2 m/s
Alba: 05:45
Tramonto: 21:07
Previsione 29 maggio 2017
Giorno
Parzialmente Soleggiato con Temporali
Parzialmente Soleggiato con Temporali
24°C
Vento: 1 m/s N
Raffiche di vento: 2 m/s
Previsione 30 maggio 2017
Giorno
Parzialmente Soleggiato con Temporali
Parzialmente Soleggiato con Temporali
25°C
Vento: 1 m/s NNE
Raffiche di vento: 2 m/s