LUCA RINALDI

LUCA RINALDI

 

DSC_0719

 

Luca Rinaldi è nato ad Ivrea (TO) il 26 settembre 1989. Vive a Drusacco, dove è cresciuto. Poco alla volta si è impratichito di tutti gli sport che la valle e i dintorni gli hanno offerto: ha iniziato con il calcio, il nuoto, lo sci alpino e il karate. In quest’ultimo sport, esame dopo esame, all’età di 13 anni affronta e supera la verifica per diventare cintura nera. I tempi di attesa sono lunghi e dopo aver aspettato per più di un anno la convocazione all’esame, ha lasciato la disciplina. Da adolescente ha effettuato qualche gara di sci, ma con “un sacco pieno di secondi posti”, dopo il kimono, i costumi, le cuffie e le scarpe coi tacchetti appende al chiodo anche gli sci, e gli armadi si riempiono di ricordi. Una sera di Settembre, …con 17 anni sul groppone, il suo amico Alessandro Perna, gli accenna che ad Alice, un ”forestiero” (Marco Proietti) gestisce la palestra nella quale ci si arrampica su per alcuni pannelli di legno e che nei fine settimana, insieme a Enrico Bovio, suo Fratello Andrea, Maurizio Zenerino ed altri, ci si confronta nelle falesie di Traversella e bassa Valle Orco. Un Mercoledì, spinto come sempre dalla voglia di muoversi, prende uno zaino, ci mette dentro una maglietta e un pantaloncino e con il motorino va ad Alice a provare ad ”arrampicare”. Prova e riprova e la serata vola via in un secondo. Ora ricorda, che uscito da scuola, corse a comprarsi scarpette, imbrago, corda e rinvii, convinto che la domenica successiva sarebbe andato a toccare la ”Roccia”. Come molti ”neofiti” della scalata, all’inizio è solo voglia di andare su, su ed arrivare in punta, ma dopo circa due o tre volte, la sua attenzione si sposta subito a quel numero accostato ad una lettera che vede sulle guide, il Grado. Decide che vuole smettere di ”rotolare” in salita, e inizia a darsi degli obbiettivi: dopo tre mesetti da quel mercoledì di settembre, sale i sui primi 7a, poi qualche 7b, e dopo meno di un annetto, arriva il suo primo 7c in falesia. Questo obbiettivo lo spinge non solo a progredire sempre di più fino a salire diversi 8b e un 8b+, ma lo orienta verso il buolder, dove forza ed esplosività la fanno da padrone. Decide di viaggiare, dalla Spagna alla Francia fino alla Svizzera, dove sale i suoi passaggi più duri e impegnativi. Nel 2010 il suo primo 8a boulder! Nella stagione 2013 diventa uno dei pochissimi italiani a salire due 8a boulder al primo giro (flash) e nel 2014 arriva il suo ennesimo obbiettivo: il suo primo 8b boulder in Magic Wood (Svizzera).

Durante tutto questo periodo di crescita si è destreggiato nel mondo delle gare di boulder, sia regionali che di Coppa Italia dove, pur avendo un andamento tutt’altro che costante, confrontandosi con i migliori atleti Italiani centra diverse finali collezionando dei 4° e 5° posti, e proprio davanti al pubblico di casa, ad Ivrea, centra un ottimo 2° posto. Appassionato, tra le altre cose di fotografia,  ha aperto a Vico uno studio dove lavora come geometra

Luca ci confida che la voglia di scalare è ancora tanta, e spera di non smettere mai, riuscendo a conciliare lavoro, fidanzata e allenamenti.

 

Deep Throat 8b_Magic Wood (Svizzera)

 

Deep Throat 8B Magic Wood (Svizzera)

 

Magic Wood (Svizzera)

————————————————————————————————————————————-

Bazoo Gru-5

BAZOO GRU

 

 

VIDEO

 

 

 

 

 

 

 

sito ufficio: https://geometralucarinaldi.jimdo.com

vimeo.com: https://vimeo.com/91299173

Istagram: lucabazookarinaldi

facebook: https://www.facebook.com/luca.rinaldi.336333

RESPONSABILE DEL SITO

Luigi Bovio

BVOLMC62M09E379C
EDITORS
Andrea Tiloca, Mauro Gillio, Enrico Bovio
SOCIAL LINKS
STATISTICHE
  • 316.864 visite
Traduci »