Conoscere la Valchiusella tra presente e passato

Organo di Brosso

La costruzione del primo strumento è collocabile tra il 1767 e il 1787.

Negli archivi parrocchiali esistono dei dettagliati documenti di pagamento emessi in favore dei vari organisti che si sono susseguiti nei secoli e dei vari manutentori.

Tra il 1856 e il 1857 Felice Bossi e il figlio Giacomo Vegezzi Bossi costruirono un nuovo organo.

Tra gli organisti si ricorda il maestro cappellano di Meugliano don Giuseppe Rivara che fu in valle dal 1908 al 1968.

Un’ottima manutenzione venne effettuata nel 1986 ad opera di Umberto Debiaggi di Quarona Valsesia su incarico del parroco don Giudo Griffo.

56 tasti – estensione Do 1 – Sol 5

Pedaliera a leggio con 20 tasti – estensione Do 1 – Re 2

Registri:

Colonna esterna: principale 1° bassi, principale 1° soprani, ottava bassi, ottava soprani, quinta decima, decima nona, vigesima seconda, due di ripieno, contrabbassi e ottave timballi ai pedali, 

Colonna interna: campanelli, terza mano soprani, fagotto ne’ bassi, trombe soprani, corno inglese soprani, clarone ne’ bassi, flutta soprani, ottavino soprani, viola ne’ bassi, voce umana soprani.

Organo di Traversella

Il progetto della cantoria della chiesa di Santa Croce è dell’architetto torinese Benedetto Brunati, mentre l’erezione dello strumento si deve all’organaro bergamasco Felice Bossi, il quale collaudò l’organo il 20 luglio 1834. 

Il primo organista di Traversella fu Bernardo Streito di Gioanni.

58 tasti – estensione Do 1 – La 5 con prima ottava cromatica.

Pedaliera diritta con 20 tasti corti. Estensione Do 1 – Mi 2

Registri:

campanelli, cornetto soprani, fagotto reale bassi, trombe in 8 soprani, corno inglese, clarone bassi, flauto traversiere soprani, ottavino soprani, violoncello bassi, viola bassi, flauto ottava bassi, flauto ottava soprani, voce umana, concerto violini, uniti, timpani in tutti i toni.

Organo di Vico Canavese

Non si conosce il nome del costruttore del primo organo che però si sa che fu benedetto il 14 agosto 1786 dal Vescovo di Ivrea Monsignor Giuseppe Ottavio Pochettini.

Nel 1834 Felice Bossi fece un progetto il quale venne in seguito realizzato dal chierico Maurizio Broglio di Borgofranco su incarico dell’arciprete don Bernardino Bongera.

L’organo attuale è stato rifatto dalla ditta Krengli del 1964 ed ampliato nel 1984 su iniziativa del parroco don Silvio Margherio e degli organisti don Giuseppe Rivara e Bernardino Streito. Quest’ultimo è l’attuale organista.

61 tasti – estensione Do 1 – Do 6

Pedaliera concava radiale con 30 tasti – estensione Do 1 –  Fa 3

Registri:

Grand’organo: principale, ottava, XV, ripieno, flauto, voce umana, 

Pedale: subbasso, basso,

Organo espressivo: bordone, flauto, XV, sesquialtera, ripienino, viola, voce celeste, tremolo

————————————————————

Le note tecniche di questo scritto sono tratte dal libro “Antchi organi della Valchiusella” di Daniele Sajeva e Benedetta Simoni.

Il video è stato realizzato il 14 agosto 2016, giorno del 230° anniversario della benedizione del primo organo di Vico.

 

Con i migliori auspici che si possa ripristinare l’antico organo di Drusacco, strumento del 1763 di Giovanni e Giuseppe Ramasco, organari biellesi.

 

 VIDEO SUGLI ORGANI

DELL’ ALTA VALCHIUSELLA –

BROSSO – TRAVERSELLA – VICO CANAVESE.

Il tempo che fa
Valchiusella
26 aprile 2017, 13:45
Coperto
Coperto
11°C
Temperatura percepita: 13°C
Pressione: 1010 mb
Umidità: 73%
Vento: 1 m/s OSO
Raffiche di vento: 2 m/s
Alba: 06:24
Tramonto: 20:29
Previsione 26 aprile 2017
Giorno
Temporali
Temporali
12°C
Vento: 1 m/s NO
Raffiche di vento: 2 m/s
Previsione 27 aprile 2017
Giorno
Coperto
Coperto
11°C
Vento: 1 m/s NNO
Raffiche di vento: 2 m/s