COGNOMI DELLA VALCHIUSELLA

COGNOMI DELLA VALCHIUSELLA

L’uso del cognome per distinguere le famiglie risale ai tempi degli antichi romani. Ai tempi della Repubblica di Roma, i liberi e i patrizi usavano il “tria nomina”, così composto: ‘prænomem’ = nome proprio + nomen = cognome odierno + cognomen = soprannome usato per un solo soggetto o per un ramo della sua famiglia.

Dopo il V secolo si diffuse maggiormente il vezzo di usare soprannomi in vece dei cognomi. I soprannomi venivano dati per una caratteristica fisica, oppure a seconda della località di provenienza, o ancora per il lavoro che si svolgeva.

Il Concilio di Trento nel 1564 dispose l’obbligo ai parroci di tenere un registro per i battesimi con nome e cognome e di redigere gli stati di famiglia. Così l’uso del cognome si diffuse anche tra i ceti sociali più bassi.

Secondo una ricerca a livello nazionale, i cognomi in Italia provengono essenzialmente da tre fonti:

onomastica (da nomi propri di persona) 40%

toponomastica (nomi comuni o generici o propri di luogo) 35%

soprannomi 25%

Com’è ovvio, anche la Valchiusella non è avulsa a questa realtà storica, come non è estranea nemmeno all’uso dei soprannomi (in dialetto ‘stranom’) che anche in epoca recente servono per distinguere dalle omonimie, anche se purtroppo, in alcuni casi, si tratta di “stranom” offensivi, la maggior parte derivano dal nome del luogo in cui è posta la casa di famiglia (es. per Vico: Cesare dël Madan), oppure dal nome di uno dei genitori (es. per Vico: Alberto d’Annibale).

Occorre precisare che la maggior parte dei cognomi valligiani trae origine da un ceppo celtico-salasso.

Occorrerebbe molto spazio per elencare tutti i cognomi della valle, diversi per ogni paese, nati quando ancora i villaggi erano chiusi e conducevano vita a sé. Molti cognomi si sono persi negli anni con l’estinzione della famiglia, altri se ne sono aggiunti con l’arrivo dell’immigrazione.

Personalmente ho condotto studi più approfonditi per quanto riguarda la zona di Vico e Meugliano, ma cercherò ugualmente di dare una panoramica di cognomi per ogni paese.

Caratteristica ricorrente in valle è l’aggiunta di un secondo cognome – composto – (e a volte anche di un terzo) per distinguere le famiglie e diminuire i casi di omonimia).

La composizione del cognome, se non riportato diversamente si intende posteriore.

Per “Alta valle” si intendono le frazioni di Traversella. I secondi cognomi scritti nella casella del commento e riportati in stampatello sono scomparsi.

COGNOME

PAESE D’ORIGINE

EVENTUALE COMMENTO

Accampo

Traversella

Presente dal XIII secolo. Anticamente era De Campis.

Adamini

Cantoncello

Scomparso intorno al 1980

Alasotto

Issiglio

Alberga

Novareglia

Scomparso

Allas

Novareglia

Scomparso

Allera

Alice – Vico – Novareglia

Anche con la composizione: Caffaro (anteriore). Alcune famiglie oggi in valle arrivano dalla pianura.

Allazetta

Meugliano

Arizio

Alice

Arnodo

Succinto – Inverso

La casata arriva dalle valli di Lanzo

Arsini

Drusacco

Non autoctono ma attestato da più secoli. È di chiara origine pugliese o siciliana.

Auda

Drusacco

Scomparso

Avena

Alice

Scomparso

Babando

Vidracco – Vistrorio

Bandella

Novareglia

Non autoctono ma attestato da più di un secolo. Erano forse mercanti di origine fiorentina.

Bario

Vico – Novareglia

Barro Raffel

Vico

Becchio

Novareglia

Scomparso

Begalla

Traversella

Bego

Traversella – Trausella

Non autoctono ma attestato dal XVI secolo. Anche con la composizione: Ghina, Voeva

Bellardo

Vico

Anche con la composizione: Fontana Ros (anteriore)

Bellino

Trausella – Meugliano

Anche con la composizione: Fermo, Forner

Berattino

Traversella

Non autoctono ma attestato da più secoli.

Beratto

Traversella

Non autoctono ma attestato da più secoli.

Bertarione

Vico

NOVAREGLIA

Anche con la composizione: Bergera, Bortlin, Prinzi, Rava Rossa, Sergent

Bertino

Brosso – Drusacco

Bertoldo

Alice – Vistrorio

Bertolino

Traversella – Issiglio

Presente dal XVI secolo.

Besso

Vistrorio

Bianchetti

Rueglio

Biava

Traversella

Presente dal XVI secolo. Deriva forse dalla Lombardia.

Bo

Alice

Boglino

Drusacco – Inverso – Trausella

Bollatino o Bollettino

Brosso

Scomparso

Bonafide

Pecco – Gauna

Bonardo

Brosso

Bonello

Alice – Gauna

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Bordano

Traversella

Non autoctono ma attestato dal XVI secolo.

Borello

Vico

Scomparso

Borgetti

Rueglio

Bove

Alice – Vico

Anche con la composizione: Anna, Forgiot, Righin

Bovio

Brosso

Anche con la composizione: Ferassa

Bovis

Alice

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Brachetto

Rueglio

Bracchiglione

Traversella

Bracco

Traversella – Drusacco

Presente da più secoli. È forse di origine ligure. Anche con la composizione Presbitero (anteriore)

Bretto

Traversella – Vico

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Bringhen

Brosso

Scomparso

Brunetto

Brosso – Vidracco

Anche con la composizione Prando (solo a Brosso)

Brusco

Inverso

Non autoctono ma attestato da più secoli.

Brusso

Vico

Anche con la composizione: Vigliermo (anteriore)

Buracco

Buracco – Rueglio

Caffaro

Trausella

Anche con la composizione: Allera

Caliotto

Vico

Scomparso

Camosso – Camusso

Rueglio – Alice

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Campigotto

Vico

Non autoctono ma attestato da più di mezzo secolo. Sono di origine del Triveneto.

Canale

Trausella

Cappelletto

Vico

Non autoctono ma attestato dal 1955 circa. Sono di origine veneta.

Cappia

Cappia

Scomparso

Capra

Meugliano

Scomparso

Carello

Vico

Scomparso

Cargnino

Meugliano

Non autoctono ma attestato da più di un secolo. Deriva dalle Valli di Lanzo

Cassetto

Lugnacco

Cassietto

Inverso, Trausella

Anche con la composizione: Mattè (anteriore)

Cassillo

Vico

Scomparso

Catrano

Brosso

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Cavalla

Vico

Non autoctono ma attestato dal XVI secolo. Deriva da Sale Castelnuovo (To)

Caveggia

Drusacco

Non autoctono ma attestato da più di un secolo.

Chialiva

Traversella

Non autoctono ma attestato da più secoli.

Chiartano

Omonima frazione, Rueglio

Chiavario

Brosso

Scomparso

Chiolino

Succinto

Anche con la composizione: Rava

Chiono

Vidracco

Chiosetto

Brosso

Scomparso

Cina

Drusacco

Clerico

Lugnacco

Coggiola

Vico

Scomparso

Compagno

Rueglio

Anche con la composizione Fèssia, Zoan

Corzetto

Rueglio

Crivellaro

Issiglio

Curta

Vico

Dagasso

Issiglio – Alice

Anche con la composizione: Casei,  Lemi

Da Arca

Traversella

Scomparso

De Battiste o De Battista

Cappia – Drusacco

De Berta

Traversella

Scomparso

De Filippi

Ruelgio

Anche con la composizione: Cardellin

De Perro

Drusacco

Scomparso

De Pomariis

Drusacco

Scomparso nel XVII secolo

Deut

Brosso

Non autoctono ma attestato da più secoli. È di origine tedesca.

Dighera o Dughera

Vico

Dughera rimane solo con la composizione Saudino (anteriore)

Faletto

Alice

Favero

Alice – Vistrorio

Anche con la composizione: Borgo, Costa, Longo, Lungo.

Favetto

Rueglio

Filippi

Alice

Fiocone

Issiglio

Fiorio

Brosso

Fontana

Vico

Anche con la composizione: Della Riva, Caras, Rava, Ros, Ros Bellardo

Formento

Vistrorio – Gauna

Anche con la composizione: Cavaier, Moletta

Fornelli

Drusacco

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Fornero

Novareglia

Francesio

Drusacco

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Francisco

Drusacco – Vico

Franza

Traversella

Fraxine

Traversella

Scomparso

Egidio

Brosso

Gaglietto

Rueglio

Gaido

Alta valle – Alice

Non autoctono ma attestato da più di quattro secoli. Deriva dalla zona di Pinerolo ed era forse una famiglia nobile. Anche con la composizione: Rudellat

Gallo

Rueglio – Vico – Traversella

Gametro

Lugnacco

Garavetti

Brosso

Garavetto

Brosso

Garbagne

Rueglio

Gastaldi

Brosso

Garella

Vico

Gattino

Meugliano

Gedda

Pecco

Gera

Brosso – Chiara

Anche con la composizione: Vola (anteriore)

Ghina

Drusacco – Traversella

Anche con la composizione: Bego (anteriore)

Ghitalla

Rueglio

Forse di origine punica

Giachetto o Giacchetto

Traversella – Trausella – Meugliano

Gianola

Alice

Anticamente era De Janoliis. Potrebbe derivare dall’antico culto di Giano = Giove = Zeus

Gianonatti

Rueglio

Potrebbe derivare dall’antico culto di Giano = Giove = Zeus

Gich i Gichi

Brosso

Scomparso

Giglio

Brosso

Gillio

Vico – Novareglia – Brosso

Non autoctono ma attestato da più secoli. Deriva dal latino Egidio ed è originario o di Andrate o di Chieri.

Gino

Brosso

Gioana

Alice

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Giono

Inverso – Drusacco – Succinto

Anche con la composizione: Barber, Vigna e Perino (Vigna anteriore e Perino posteriore)

Giorgio

Traversella

Presente dal XVI secolo.

Giorio

Vico

Anche con la composizione: Rovina

Giovanetto

Vico – Drusacco

Deriva da Joanetto. Alcune famiglie oggi presenti in valle hanno il ceppo derivante da Quincinetto.

Girodo

Drusacco

Glaudo

Rueglio – Chiara

Griffo

Succinto

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Grosso

Inverso –Issiglio

Iachi

Brosso

Non autoctono ma attestato da più secoli. Deriva dalla contrazione del nome di persona Giacomo.

Jorio

Drusacco – Inverso

Anche con la composizione: Marco

Langarda

Brosso

Scomparso

Larghi

Vico

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Lasazio

Lasazio

Scomparso

Lanza

Drusacco

Le famiglie presenti in valle con tale cognome non sono autoctone, ma arrivano oggi dal biellese.

Lebolo

Inverso

Leo

Vico

Anche con la composizione: Bordetto

Levetto

Pecco

Lissolo

Vistrorio – Gauna

Anche con la composizione: Fanto

Lusard

Vico

Terminato nel 1627

Mabrito

Vidracco

Mabritto

Pecco – Lugnacco

Madano

Vico

Scomparso

Maddalena

Trausella

Maglione

Vico

Scomparso. Non autoctono ma attestato per alcuni anni

Maneglia

Alice

Marchetti

Rueglio – Lugnacco

Màrchiano

Rueglio

Marra

Alice

Marten

 

Marten Boris

                  

Vico – Novareglia

 

Trausella

Solo con la composizione: Biagio, Bias, Canavesio, Gat, Perolino.

Scomparso.

Marteno

Alice

Martinallo

Novareglia

Anche con la composizione: Barabin, Capello, Giacomin, Menole, Tonin, Vanolo

Mattè

Inverso

Solo con la composizione: Aleina, Cassietto, Munia, Rif, Trucco

Mayner

Rueglio

Scomparso

Maudina

Novareglia

Scomparso

Mautino

Rueglio

Martellono

Issiglio

Mazzurana

Vico

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Menestra

Alta valle

Scomparso

Micheletto

Drusacco

Minellono

Gauna – Vistrorio

Mollo

Vico

Scomparso

Morello

Rueglio

Motto

Vidracco – Issiglio

Anche con la composizione: Archer, Ros

Munari

Vico

Non autoctono ma attestato da più di un secolo. Sono di origine del Triveneto.

Munchiando

Rueglio

Neretti

Rueglio

Nicolino

Traversella – Succinto

Nigra

Brosso

Nigro

Rueglio – Drusacco

Novaria

Brosso

Oberto

Pecco – Issiglio

Anche con la composizione: Tarena

Oggeri

Rueglio

Anche con la composizione Breda (Breda da solo è un cognome attestato anche a Vico ma di novecentesca origine del Triveneto)

Olivetti

Meugliano

Non autoctono ma attestato da più di un secolo. Deriva da Cantoira (To)

Omenetto

Inverso

Ondei

Brosso

Non autoctono ma attestato da più secoli. È forse di origine lombarda.

Orella

Drusacco

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Paglia

Traversella

Da De Palia

Paglino

Novareglia

Scomparso

Pagnone

Lugnacco

Palvario

Lugnacco

Pastore o Pastor

Novareglia

Peno

Ruglio

Forse di origine punica

Peraglie

Rueglio

Peralma

Vico

Vedi l’articolo a fondo pagina

Perazzone

Vico

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Perucchione o Perruchione

Brosso

Non autoctono ma attestato da più secoli. È di origine valdostana.

Perino

Trausella

Anche con la composizione: Vigna Giono (anteriore)

Perola

Novareglia

Scomparso

Perotto

Omonima frazione, Rueglio

Perro

Vico

Scomparso

Petitti

Vistrorio

Pezzana

Rueglio

Piana

Novareglia

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Piviotti

Lugnacco

Presbitero

Vico – Brosso

Anche con la composizione: Bracco (solo a Brosso)

Prola

Vico – Novareglia

Quacchio

Traversella

Rabogliatti

Vico

Evoluzione di Reboliat

Rapegno

Rueglio

Raghetto

Raghetto

Rava Ronco

Vico

Ravetto

Vistrorio

Ricono

Rueglio

Anche con la composizione Corzetto (anteriore)

Rinaldi

Vico

Non autoctono ma attestato da più anni. Ha origini dell’Italia del sud.

Robino

Alice

Rosia

Brosso

Rossetto

Brosso

Rubeo

Traversella

Scomparso

Rudellat

Inverso – Vico – Drusacco b

Anche con la composizione: Papa, Gaido (anteriore). Deriva da Rudelli.

Ruela o Ruella

Traversella

Fu presente dal XVI secolo al XX

Sacchetto

Rueglio – Vico

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Sada

Alice

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Sard

Vico

Sartoris

Rueglio – Novareglia

A Novareglia è scomparso il ceppo nel XIX secolo

Saudino

Vico – Meugliano

Anche con la composizione: Anna, Bocila, Ceis, Chine, Duca, Dughera, Fuset, Fusette,  Majonet, Mavilla, Mucelet, Nora, Scaletta.

Scala

Rueglio

Scalarone

Issiglio – Alta valle

Scapino

Brosso

Scarandi

Traversella

Scomparso

Scavarda

Lugnacco

Schiagno

Drusacco

Non autoctono ma attestato da più di un secolo. Deriva forse dalla Valle d’Aosta.

Seardo

 

———————————

SERRA

Traversella

 

—————–

BROSSO

Non autoctono ma attestato da più secoli.

 

—————————-

Streito

Traversella

Non autoctono ma attestato da più secoli.

Stura

Rueglio

Anche con la composizione: Cura (anteriore)

Tarabino

Vico

Scomparso

Tarena

Pecco

Anche con la composizione: Oberto (anteriore)

Targhetta

Alice

Anche con la composizione: Dur

Tasso

Vico

È forse di origine genovese.

Tavalle

Novareglia

Tinetti

Gauna

Tocco

Alice – Traversella

Trabucatto

Traversella

Trenta

Vico

Non autoctono ma attestato unica famiglia

Triverio

Meugliano

Scomparso

Trono

Brosso

Turcono

Brosso

Scomparso

Ubertino

Brosso

Ughetti

Brosso

Non autoctono ma attestato da più di un secolo. Deriva dalla Valle Sacra.

Vacchio

Alta valle

Vallesa

Brosso

Valer

Drusacco

Scomparso

Vercellano

Rueglio

Vercellio

Alta valle

Vercellino

Alta valle

Scomparso

Vesco

Alta valle

Vianini

Novareglia

Non autoctono ma attestato da quasi un secolo

Vicario

Alta valle

Vigliermo

Vico – Brosso

Anche con la composizione: Brusso. Non autoctono ma attestato da più secoli, arriva da Baio ed è di origine longobarda.

Visca

Gauna

Vigna

Rueglio

Vignadocchio

Traversella

Anche staccato Vigna Docchio

Vignola

Lugnacco

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Voiglio

Traversella

Vola

Brosso

Anche con la composizione: Gera

Zenerino

Rueglio

Non autoctono ma attestato da più di un secolo

Zucca

Trausella – Inverso

Attendo commenti e aggiornamenti o eventuali correzioni che vorrete suggerire.

ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO

Il cognome é presente a Vico solo dall’inizio dell’ottocento ma è segnalato a Drusacco da quando abbiamo i dati dei registri parrocchiali: il registro delle nascite inizia alla fine dell’anno 1600, la prima nascita di un Peralma è annotata il 24 gennaio 1601, dal 1601 al 1689 sono indicate dieci coppie di Peralma e registrate una trentina di nascite: si tratta quindi di una consistente presenza nel paese, che prosegue per tutto il secolo seguente.
Dal 1685 compare a fianco di alcuni Peralma un secondo cognome o soprannome: ”Pittameglia”, che sparisce dopo il 1722.
Un Giovanni Peralma “credenziere” compare nell’atto di costituzione della parrocchia di Drusacco, di fronte al notaio Bellino, datato 15 ottobre 1597

É probabile che il cognome Peralma derivi da “pera”(pietra) e “alma” (anima) e sia legato all’antichissimo culto dei sassi diffuso nelle zone rurali ed alpine:
Matteo Sonza Reorda, (”Bollettino della società accademica di storia ed arte Canavesana “, Ivrea 1986, nota 24 ) segnala che “ancora nel XVII secolo (Atti della lite per questioni di confini tra le comunità di Vico e Lessolo” ,1605/1622) nelle controversie per i confini vi é un continuo riferimento a ben precisi ed identificabili massi, ognuno dei quali dotato di un suo nome caratteristico (pere binelle, peralba, peralma, pietra cagna), che fanno pensare a quel cultus saxorum contro cui ebbe a scagliarsi S. Bernardo da Mentone”.

Attualmente il cognome Peralma é scomparso da Drusacco e da Vico, mentre è ancora presente a Brosso.
Numerosi sono invece i Peralma in Francia, discendenti dai membri della famiglia emigrati nel secolo XIX

Bianca Lena

RESPONSABILE DEL SITO

AMMINISTRATORE

BVOLMC62M09E379C
EDITORS
Andrea Tiloca, Mauro Gillio, Enrico Bovio
SOCIAL LINKS
STATISTICHE
  • 271.152 visite
Traduci »